lunedì 17 settembre 2007

Eccoci qua!

La nostra è una redazione di persone che tentano di guardare oltre, oltre alle sbarre, oltre al facile vittimismo. Fare informazione da qui, vuol dire per noi più che mai sentirsi liberi. Molti di voi non avranno mai sentito nominare nulla né della nostra testata, né del posto dal quale l’idea è nata, ma sono ormai più di quattro anni che la nostra redazione si riunisce al terzo raggio di San Vittore presso il reparto di trattamento avanzato per le tossicodipendenze La Nave. Molti di noi non avrebbero mai pensato che un giorno avrebbero scritto su un giornale e fra noi ci si chiedeva a chi potesse interessare l’opinione di un manipolo di delinquenti. Perché no? A marzo del 2003 la prima redazione di questo giornale si riuniva, sposando l’idea di unirsi alle molte altre pubblicazioni interne che esistono quasi in ogni carcere d’Italia. L’evoluzione di questa redazione è andata di pari passo con l’evolversi di questo reparto, il primo in Italia, e dei suoi componenti. Il mercoledì era ed è il giorno della riunione di redazione. Un incontro fondamentale per discutere così l’argomento principale e assegnare la stesura dei vari articoli, il giorno dei confronti, delle polemiche, delle discussioni, stimolate dai nostri due direttori-provocatori: Renato Pezzini, giornalista de Il messaggero e Paolo Foschini, giornalista del Corriere della sera. Il progetto iniziale de L’oblò prevedeva 400 copie distribuite, a cadenza mensile, nei sei raggi della Casa Circondariale San Vittore. Abbiamo avuto il piacere di interventi scritti sulle nostre pagine di personaggi autorevoli, come il critico televisivo Aldo Grasso, piuttosto che lo scrittore Beppe Severgnini. Tutto questo ci ha fatto credere che questo giornale potesse crescere ancora e l’unico modo era di uscire da queste mura. Finalmente con gennaio 2005 ecco l’occasione: Gino e Michele conoscono il progetto La Nave, credono in noi e la Kowalski edizioni ci sostiene e distribuisce L’oblò nelle cinque librerie Feltrinelli di Milano. Ora abbiamo una tiratura di duemila copie e un lettore sconosciuto, per cui la sfida del comunicare diventa ancora più entusiasmante. L’importante cambio di obiettivo ha comportato un inderogabile miglioramento della veste grafica e di un nuovo sistema di impaginazione e così Eva Scaini, professionista della grafica, si è offerta di aiutarci anch’essa come volontaria, al pari dei nostri due direttori. Ora lavoriamo con l’impegno che un contratto scritto con la Kowalski prevede. Abbiamo in programma dieci numeri annuali ed ogni mese l’obiettivo è migliorare. Convinti che comunicare, ponendo l’altro al centro, aiuta tanto a migliorare anche sé stessi.

23 commenti:

ste ha detto...

Ciao a tutti,
solo oggi, di sfuggita in feltrinelli, tiro su qualche foglietto e scopro, a quanto pare con notevole ritardo, l'oblò!
Per dirvi che ho letto cose interessanti..

Francesca ha detto...

Ciao a tutti,
volevo farvi i miei complimenti per quello che scrivete continuate così.
Un abbraccio in particolare a Stefano.
Francesca A.

marco ha detto...

Complimenti: del vostro giornale mi piace soprattutto l'autoironia e la voglia di non piangersi addosso.
Si può ridere del carcere?
Per noi esterni sarebbe forse cinismo, ma per voi...
Continuate così

laPupadiOrtica ha detto...

Ero una delle ragazze che è venuta a visitare San Vittore Mercoledì 3 Dicembre, e penso che gli articoli che ho letto siano molto profondi e molto creativi e spontanei, sinceri.. Mi è piaciuto molto visitare una realtà che mi era estranea e vedere questi ragazzi che, nonostante la situazione, sorridevano in continuazione, scherzandoci sopra a questa situazione a volte pesante! Non sono venuta per giudicare come molti altri e non lo farò, mi affascina molto questo "mondo" diverso da quello a cui sono abituata e sicuramente più interessante di un "mondo" senza valori, senza sentimenti, senza esperienze dei "ricchi".. Bsci, Federica!

mirta Luna Melyx ha detto...

CIAO RAGAZZI HO SCOPERTO IL VOSTRO GIORNALE ALLE MESSAGGERIE, MI PIACE, è PIENO DI SENTIMENTO, VI AUGURO DI CONTINUARE! DOVREBBERO VEDERLO +PERSONE...NE HO PORTATI UN Pò AD ALCUNI AMICI!!!!
NEL N°11 MI è PIACIUTO QUELLO KE HA SCRITTO TUTANKAMON "IL SOGNO DI OBAMA EI NOSTRI SOGNI", NI C SONO RISPEKIATA LA PENSO ANK'IO COSì, LA NOSTRA POLITICA NN DA MOLTO DA SPERARE...
UN BACIO
Mellyx

Elena Brizio ha detto...

Vi ho fatto visita oggi , mi sono seduta tra di voi..è stato bellissimo ed emozionante. Dai che ce la farete!!!

raffaella leonessa ha detto...

ciao sono raffaella "re leonessa" per un amico che adoro infinitamente che e' tra di voi...e' la prima volta che vengo a contatto con il vostro giornale e non sara' sicurament e l'ultima...anche se in provincia trovare una feltrinelli non e' cosi' facile....auguro a tutti un sereno natale....maximilano ti amiamo tantissimo!

alessandra ha detto...

Eccomi, anch'io, Alessandra di Polpetta, sono commossa, non so mi scendono le lacrime.... Complimenti per il vostro lavoro importante!!!! Non so se Maximiliano potrà leggermi, volevo dirgli che è il mio cuore!!
A presto alessandra

Anonimo ha detto...

hello........................................

alessandra ha detto...

Volevo segnalare che alla Feltrinelli di Corsico interno centro commerciale auchan purtroppo non ci siete..... che peccato!!!!! Alessandra di polpetta

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

It's great!!..................................................

Anonimo ha detto...

TAHNKS FOR YOUR SHARING~~~VERY NICE.................................................

明宏 ha detto...

I do like ur article~!!!......................................................................

Anonimo ha detto...

Pen and ink is wits plough.................................................................

Anonimo ha detto...

Practice makes perfect.............................................................

Anonimo ha detto...

No pains, no gains..................................................................

Anonimo ha detto...

Learning makes life sweet.

家唐銘 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
davide fiorella ha detto...

Ciao ragazzi io sono Davide Fiorella e anche io come voi ho avoto l onore di scrivere per l oblo nel 2004 2006 ai tempi di gherardini,marini,triglione eccc....continuate cosi perche siete fortissimi come le persone che dirigono la redazione da anni..come david gentile e graziella bertelli. P.S ciao David volevo chiederti se potevi mandarmi via meil le foto di quei periodi 2004 2006 indulto. a dadefiore@gmail.com spero tanto di si perche puo sembrare strano ma quel periodo e stato il piu bello e il piu reale della mia vita .....un saluto a tutti DAVIDE FIORELLA

davide fiorella ha detto...

Rispondetemi vi prego